“Ti spacco le gambe bastardo”. Così Matteo Renzi avrebbe apostrofato Alessandro Sallusti, direttore de Il Giornale. A ‘La Confessione’, venerdì 11 maggio alle 23 su Nove, il giornalista rivela nei dettagli a Peter Gomez la vera storia dell’alterco avuto con l’ex premier. “Lei ha raccontato di aver ricevuto una telefonata da Matteo Renzi mentre era presidente del Consiglio, in cui lui le dice che se avesse continuato su una certa linea le avrebbe spezzato le gambe – rammenta il conduttore -. Ci racconta bene cosa è successo?”. Sallusti parte dal principio: “Era una vigilia di Natale e suona il telefonino: ‘E’ Palazzo Chigi, le passo il presidente’. Dico: ‘Buongiorno presidente come sta?’”. Il giornalista ricorda bene la collera renziana: “Lui inizia: ’Come sto un cazzo, tu sei un bastardo’. ‘Ma presidente cosa c’è?’, dico. ‘Hai pubblicato sul sito una notizia…’, fa lui. Io non sapevo onestamente di cosa stavamo parlando”. Sallusti, impietrito, prova a placare Renzi: “Dico: ‘Stiamo su ‘Scherzi a parte’?’; e lui dice: ’’Scherzi a parte’ un cazzo, io vengo sotto casa e ti spacco le gambe’”. A quel punto, il direttore del quotidiano di via Negri perde le staffe: “Io dico: ‘Sai cosa c’è? Ho un rispetto sacrale del presidente del Consiglio, chiunque sia, ma se la metti su questo piano per me puoi andare a fanculo’, e ho appeso il telefono. Non ci siamo parlati per due anni”. A Gomez resta una domanda centrale: “Ma il presidente del Consiglio che minaccia un giornalista in questa maniera, non è una notizia? Perché non l’ha scritta il giorno dopo?”.

Dopo i buoni risultati d’ascolto, la seconda stagione del programma torna sul canale Nove il venerdì, alle 23, subito dopo Fratelli di Crozza, lo show satirico di Maurizio Crozza. Tutte le puntate della prima stagione (Emilio Fede, Alex Schwazer, Lele Mora, Vittoria Schisano, Vittorio Sgarbi, Alba Parietti, Antonio Di Pietro, Erri De LucaMalena, Giacobbe Fragomeni, Vanna Marchi, Vittorio Cecchi Gori) e le prime nove della seconda stagione (Marco BaldiniAnna Mazzamauro, Eleonora Giorgi, Rocco Siffredi,
Matteo Cambi, Serena Grandi, Fausto BertinottiPlatinetteMughini e Sandra Milo) sono disponibili in abbonamento sul sito e sulla applicazione di Loft.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Accordi&Disaccordi, arriva in prima serata su Nove dal 14 maggio il nuovo talk show di Andrea Scanzi e Luca Sommi

next
Articolo Successivo

La Confessione, Alessandro Sallusti: “Berlusconi in ginocchio al telefono con un politico, così decise di scendere in campo”

next