La Confessione torna su Nove, venerdì 16 febbraio alle 23, con un’intervista a Marco Baldini. Il deejay toscano, noto per aver inventato numerosi programmi radiofonici in molte tra le radio più famose d’Italia, da Radio Deejay a Rai Radio 2, accetta di parlare del suo demone più  insidioso, il vizio del gioco d’azzardo, “quello che mi ha portato a non avere più niente”. “Eppure lei guadagnava moltissimo, lavorava con Fiorello, faceva trasmissioni di grande successo sia in radio che in tv”, spiega Peter Gomez, conduttore del format prodotto da Loft produzioni per Discovery. “Sì, però, purtroppo i soldi, a causa del mio vizio, li ho sempre visti solo passare“, risponde Baldini ricordando di avere ancora “mezzo milione di euro da restituire“. Perché “il gioco d’azzardo è una malattia molto grave”, come ricorda il direttore de Ilfattoquotidiano.it, una malattia che ha portato Baldini a perdere non solo i soldi, ma anche la famiglia e le amicizie e a tentare il suicidio. Eppure, ammette lui stesso “sarei un’ipocrita se dicessi che ho smesso totalmente di giocare”.

L’intervista a Marco Baldini apre la seconda stagione del programma che, dopo i buoni risultati d’ascolto, torna sul canale Nove il venerdì, alle 23, subito dopo Fratelli di Crozza, lo show satirico di Maurizio Crozza. Tutte le puntate della prima stagione (Emilio Fede, Alex Schwazer, Lele Mora, Vittoria Schisano, Vittorio Sgarbi, Alba Parietti, Antonio Di Pietro, Erri De Luca, Malena, Giacobbe Fragomeni, Vanna Marchi, Vittorio Cecchi Gori) e l’intervista esclusiva a Fausto Bertinotti sono disponibili in abbonamento sul sito e sulla applicazione di Loft.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La Confessione, Gomez: “Intervisto Bertinotti per capire come la sinistra abbia perso il consenso”

next
Articolo Successivo

La Confessione, Marco Baldini a Peter Gomez: “Linus mi prestò 100 milioni di lire e non li ho mai restituiti”

next