“Ottobre è vicino… riprendiamoci Ostia… e quanto vorrei che fosse comune a sé”, aveva scritto Dario Cologgi, in corsa nella lista di Fratelli d’Italia, a supporto della candidata del centrodestra a presidente del X municipio, sotto a un post su Facebook di Roberto Spada, arrestato per l’aggressione al giornalista Daniele Piervincenzi. E per quelle parole, ora, Cologgi rischia l’espulsione dal partito di Giorgia Meloni.

La breve conversazione prendeva il via da un post di Spada – ora detenuto con l’accusa di violenza aggravata dal metodo mafioso – datato 6 giugno nel quale aveva scritto: “Grazie per la morte di Ostia”, riferendosi ironicamente all’amministrazione di Virginia Raggi.

Nel post, Spada allega una foto di una spiaggia vuota lamentandosi per l’assenza di bagnanti: “Tristezza infinita… Ar mare zero bagnanti… (gli altri anni di questo periodo, si era fortunati a trovare uno spazietto)”. Cologgi risponde in romanesco: “#onestà tacciloro”. E Spada: “Onestà spiaggia sporca… e te pijano per culo con video e operazioni finte”. A questo punto, Cologgi replica: “Se pijano per culo da soli… ottobre è vicino… riprendiamoci Ostia… e quanto vorrei che fosse comune a sé”.

Fratelli d’Italia, attraverso il commissario romano Massimo Milani, spiega che Cologgi, “un nostro candidato che in nessun caso diventerà consigliere municipale“, è stato deferito alla commissione di disciplina di FdI “con richiesta di espulsione appena alcuni nostri elettori ci hanno segnalato uno scambio di battute sui social con Roberto Spada”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Abusi sessuali al preseminario Vaticano, un chierichetto: “Mi hanno molestato”. Nuzzi: “Papa ha incontrato il testimone”

prev
Articolo Successivo

Sesto San Giovanni, donna morì dopo intervento per dimagrire. A processo due medici e un’anestesista

next