Tipologia B – saggio breve o articolo di giornale. Ambito artistico-letterario: La natura tra miracolo e idillio nell’arte e nella letteratura
La traccia è accompagnata da un ampio spettro di allegati, che spaziano da due quadri di Turner e Pellizza de Volpedo, brani di prosa di Leopardi e Foscolo e poesie di Pascoli e Montale. “Tanta carne al fuoco, forse anche troppa: è la traccia per chi ha tanto da dire. O magari anche il tema-salvagente per chi non ha le idee molto chiare: il raggio d’azione è così largo che si può scrivere praticamente qualsiasi cosa”, il commento di Nicola Lagioia. “Anche qui restiamo sul tema della natura già proposto nell’analisi del testo, solo con un taglio diverso. Lo studente qui è più libero di affrontare l’argomento dalla prospettiva che preferisce: a me piacerebbe leggere un’analisi del dissidio interno all’uomo, che violenta la natura di cui egli stesso fa parte: è un’idea vertiginosa”. Il rischio, semmai, è quello di perdersi in una traccia fin troppo ampia e con molti riferimenti: “Il modo migliore per evitarlo, probabilmente, è quello di soffermarsi su uno o al massimo due dei brani forniti. A me piace molto quello di Leopardi, il testo più estremo e meno consolatorio, poco convenzionale perché non ragiona in una logica antropocentrica”. Un solo appunto al Ministero: “I brani proposti sono interessanti e coerenti. Ma perché tagliare ‘I limoni’ di Montale? È un delitto nei confronti di una delle pietre miliari della letterature novecentesca: la poesia non si taglia”.

INDIETRO

Maturità 2017, i commenti alla prima prova. “Traccia sulla natura per chi ha tanto da dire”. “Tema su nuove tecnologie a rischio banalità”

AVANTI
close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Maturità 2017, Giorgio Caproni per l’analisi del testo. Lagioia: “Poco conosciuto, ma è un grande del ‘900”

prev
Articolo Successivo

Maturità 2017, tracce e temi della prima prova. Giorgio Caproni per l’analisi (il testo). Tracce su robotica e lavoro, progresso, ricostruzione e miracolo economico

next