Un camaleontico Neri Marcorè a L’importante è avere un piano – il programma di Stefano Bollani su Rai 1 – tra una gag e l’altra, si è esibito in una personale versione di Share your tail feather dei Blues Brothers. Tutta la puntata è stato un susseguirsi di momenti altissimi di musica realizzati da ospiti d’eccezione come Chucho Valdes, uno dei più famosi e importanti musicisti cubani di jazz viventi, vincitore di ben 5 Grammy Awards, che insieme a Bollani ha dato vita ad un pezzo di grande virtuosismo che ha incantato il pubblico, Andrew Bird che ha creato una versione struggente di Stand by Me suonata al violino e a tratti “fischiata”, la magica voce della cantante di musica popolare spagnola Silvia Perez Cruz. E ancora, il grande trombettista jazz Enrico Rava e i musicisti napoletani che insieme con Bollani hanno realizzato il progetto musicale “Napoli Trip”, che è un disco e un live che il pianista porta in giro con successo in tutto il mondo.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

‘Papa Francesco: come Dio comanda’, un ritratto intimo e inedito del Pontefice. Questa sera su Sky Atlantic HD

next
Articolo Successivo

A “L’importante è avere un piano” di Bollani, Andrew Bird suona e fischia Stand by me. Ed è ancora magia

next