E’ atterrato  a Roma l’aereo con a bordo le salme delle nove vittime italiane dell’attentato di venerdì a Dacca. Si tratta di Adele Puglisi, Marco Tondat, Claudia Maria D’Antona, Nadia Benedetti, Vincenzo D’Allestro, Maria Rivoli, Cristian Rossi, Claudio Cappelli e Simona Monti. Le bare, avvolte dal tricolore, sono state sbarcate dal Boeing 767 del XIV Stormo al’aeroporto di Ciampino.

Nello scalo capitolino, ad attendere l’aereo il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ha deciso di interrompere anticipatamente il suo viaggio in America latina, e il ministro degli esteri Paolo Gentiloni. Dopo la benedizione dei feretri il capo dello Stato renderà omaggio alle salme una ad una.

I corpi saranno poi trasportati all’istituto di medicina legale dell’ospedale Gemelli di Roma per gli esami autoptici. Terminate le autopsie i corpi saranno restituiti alle famiglie per le esequie che dovrebbero essere in forma privata nei luoghi di origine.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Vatileaks 2, avvocato di Vallejo Balda legge in aula sms della Chaouqui: “Ti sputtano a mezzo stampa”

prev
Articolo Successivo

Furbetti del cartellino, indagati in 24 al Comune di Oppido Mamertina

next