6. Matthew Kenney (Matthew Kenney Academy – Santa Monica, California)

Matthew Kenney, americano del Connecticut, 51 anni. E’ il padre della cucina crudista e vegana. Ha scritto 12 libri, fondato 5 accademie di cucina. A chi storce il naso sulla sua scelta di vita spiega: “Far convivere la salute con dei grandi piatti è alla portata di tutti”. Sul Palco di Identità Golose presenterà due diverse portate: i Cacao Truffles e la Heirloom Tomato Lasagna, fatta con ricotta ottenuta da noci di macadamia, pesto con pistacchi e peperone rosso. Quest’ultimo piatto si ispira ai sapori italiani, adattati però ai prodotti che si trovano in California. “Noi non usiamo i pinoli nel pesto perché abbiamo una buonissima qualità di pistacchi locali” spiega Matthew Kenney.

Dove: Sala Auditorium

Quando: Lunedì 7 marzo 2016

Orario: 16.30

Kenney Matthew

Identità Golose Milano 2016, la guida ai 10 appuntamenti da non perdere

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Pizza candidata dall’Italia come Patrimonio mondiale dell’umanità Unesco

prev
Articolo Successivo

La ricetta della pizza perfetta secondo Gino Sorbillo

next