Dodici anni di gusto, dodici anni di passione per il cibo e i suoi protagonisti. Il 6 marzo si aprirà Identità Golose Milano. Quest’anno il tema scelto è “La forza della libertà”. Paolo Marchi, il creatore del congresso, spiega: “Portiamo al centro dell’attenzione dell’opinione pubblica la voglia di conoscenza e curiosità, aprendo una riflessione a 360 gradi sul valore della libera creatività e della libera convivialità”. Marchi spiega inoltre che “regolare i consumi, non vuole dire non sedersi più a tavola, ma anzi intensificare gli scambi culturali e tecnici che avvengono nelle cucine e nelle sale ristorante di tutto il mondo.” Al di là delle novità, come tutti gli anni saranno protagonisti i più grandi chef italiani: da Massimo Bottura a Enrico Crippa, da Carlo Cracco a Davide Scabin, da Massimiliano Alajmo a Davide Oldani, Moreno Cedroni, Mauro Uliassi e Claudio Sadler.

In questo clima di speranza e fermento costruttivo, Marchi segnala i 10 appuntamenti da non perdere nel corso dell’evento: “Sono tutti interessanti per me. Questi però forse sono i più curiosi”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Pizza candidata dall’Italia come Patrimonio mondiale dell’umanità Unesco

next
Articolo Successivo

La ricetta della pizza perfetta secondo Gino Sorbillo

next