4. Valeria Margherita Mosca (Wood*ing – Desio, Monza e Brianza)

Alle 17.30 sul palco di Identità Golose salirà Valeria Margherita Mosca. La chef-forager fa una cosa unica: raccoglie erbe spontanee, le fa fermentare ed è anche in grado di trasformare piante non commestibili in piatti gustosi. Il titolo del suo intervento sarà “eat your habitat” e sarà incentrato sui suoi studi di etnobotanica e foraging applicati alla gastronomia e alla miscelazione.

Il primo piatto che presenterà sarà un getto primaverile di poligono giapponese, una specie vegetale selvatica alloctona molto diffusa nei nostri habitat ed ecosistemi. Presenterà poi lo studio di un mollusco di acqua dolce selvatico (sinanodonta woodiana). Questa seconda creazione verrà completata da un drink realizzato con tecniche innovative di miscelazione e pensato dall’head mixologist di Wood*ing Giuseppe Mancini.

Dove: Sala Blu 2: Identità Naturali

Quando: Domenica 6 marzo 2016

Orario: 17:30
Valeria Margherita Mosca

Identità Golose Milano 2016, la guida ai 10 appuntamenti da non perdere

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Pizza candidata dall’Italia come Patrimonio mondiale dell’umanità Unesco

prev
Articolo Successivo

La ricetta della pizza perfetta secondo Gino Sorbillo

next