Omar Pedrini racconta a ilfattoquotidiano.it di come quest’anno avrebbe voluto partecipare a Sanremo con un brano intitolato “Freak Antoni“, un omaggio al leader degli Skiantos scomparso nel 2014 e alla città di Bologna. “Il brano non è stato accettato – racconta Pedrini – chiaramente rispetto la decisione della giuria. Mi sarebbe piaciuto farlo salire simbolicamente su quel palco da cui era stato rimbalzato tante volte. Parlando con la sua compagna è emerso proprio come questo suo desiderio negli ultimi anni fosse diventato importante. Tanto che dopo l’ennesimo rifiuto partorì, da genio quale era, la canzone Porto Dio

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Canarie, “La zattera di Lampedusa”: l’allestimento del museo sottomarino dedicato ai migranti

next
Articolo Successivo

Maurice White, morto a 74 anni re della disco music e fondatore degli Earth, Wind & Fire

next