“Salvini dice ai rom di andarsene a casa. Ma sono cittadini comunitari e in alcuni casi italiani. E’ un modo per far credere alla gente che esistano soluzioni facili a problemi difficili”. Lo afferma Marco Travaglio, che spiega: “problema dei rom è un problema insolubile. Bossi disse che Salvini sbaglia sui rom. Bossi disse che i rom, grazie ai campi, sono controllabili. Noi stiamo illudendo la gente. Anche l’immigrazione non ha soluzione. Si può controllare grazie ad uno stato serio. L’Italia non ha uno stato serio. Spacciare soluzioni semplici” – continua – “ha portato l’attuale classe dirigente a dire le stesse cose identiche come hanno fatto Maroni, Santanchè e Salvini che non servono a niente. Bombardare i barconi non serve a niente. Le sparate servono per le elezioni”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Servizio Pubblico, Lerner: “Ci illudiamo di risolvere un problema con una ruspa”

next
Articolo Successivo

Servizio Pubblico, Bonafè: “I campi rom non sono la risposta giusta”

next