/ Società

di Luisiana Gaita | 25 luglio 2016

Rifugiati, Msf: “Oltre il 60% presenta disagio mentale”. Il medico: “Poche risorse, difficile seguirli tutti”

migrante medico 675
Società
Stress post traumatico, ansia, depressione. Sono questi i disturbi psicologici più diffusi tra i migranti. A registrarli un rapporto di Medici senza Frontiere, che segnala come in molti casi non esista uno screening attivo per valutare la necessità di un supporto nei centri che li accolgono. La psicoterapeuta Rosamaria Vitale: "Situazione molto diversa da regione a regione"

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×