/ di

Alex Corlazzoli Alex Corlazzoli

Alex Corlazzoli

Maestro e giornalista

Nella vita non avevo previsto di fare l’insegnante. Ho sempre sognato di fare il giornalista. Anzi da bambino avrei voluto fare il prete. Sono nato in campagna da una famiglia di operai, dove libri e giornali, in casa, non esistevano. Mi sono iscritto al liceo e ho terminato il mio curriculum scolastico alle magistrali. Ma la mia “scuola” sono state le strade del mondo: l’esperienza tra i ragazzini dei quartieri più difficili a Palermo, come l’incontro con Sarina Ingrassia che ha dedicato la vita ai “picciriddi” di Monreale; la conoscenza delle altre culture nei miei viaggi in Mozambico, Senegal, Kenya, Marocco, Palestina, Siria, Giordania, Libano, India, Brasile, Albania, Romania e altri ancora. È stato il giornalismo ad insegnarmi a essere curioso e a pormi sempre nuovi interrogativi. Ho lavorato in piccoli quotidiani e collaborato con settimanali come Diario della Settimana e Avvenimenti. Oggi collaboro con Il Fatto Quotidiano; Altreconomia; Gioia; Che Futuro.it. Tra i libri che ho scritto: Riprendiamoci la scuola (Altreconomia 2011), L’eredità (Altreconomia 2012), La scuola che resiste (Chiarelettere 2012), Tutti in classe (Einaudi 2013) e Gita in pianura (Laterza 2014), #lacattivascuola. Un’inchiesta senza peli sulla lingua (Jaka Book, 2015); Sai maestro che…da grande voglio fare il premier (Add, 2015) scritto con un mio ex alunno. Ma soprattutto faccio il maestro, trasmettendo ai ragazzi tutto quello che la vita mi ha donato. Nel bagaglio delle esperienze: il volontariato in carcere per dieci anni dove ho fondato il giornale Uomini Liberi, l’esperienza nei campi nomadi a Firenze, la lotta alla mafia fatta anche al Nord. Nel 2008 ho fondato l’associazione L’Aquilone che si occupa di integrazione di migranti. Dirigo il mensile Filo diretto a Monreale. Conduco la rubrica “Dietro la lavagna” a Radio Popolare e sono spesso ospite di trasmissione televisive come “Storie Vere” Rai Uno. Candidato sindaco per due volte a Offanengo, al bavero della giacca ho portato per anni una spilla gialla con scritto “Io non ho votato Berlusconi”. Oggi sono convinto che “il vero politico non ha un partito e il vero cristiano non ha una Chiesa”.

Blog di Alex Corlazzoli

Scuola - 16 febbraio 2018

Aggressioni in classe, ha vinto la burocrazia e perso la scuola

Colpa della Tv! Colpa dei genitori e delle famiglie! Colpa della società! Colpa, come sempre, della ministra! Ho atteso qualche giorno prima di scrivere qualche riga su quanto sta accadendo nelle scuole italiane perché mi son preso del tempo per riflettere, per leggere ogni articolo uscito sulle vicende che vedono protagonisti ragazzi e insegnanti che […]
Politica - 7 febbraio 2018

Luca Traini non è il problema

Mentre l’Italia ascolta canzoni e canzonette forse per distrarsi dalla campagna elettorale c’è chi appende striscioni sul ponte Milvio a Roma con scritto “Onore a Luca Traini” e chi su Facebook in queste ore si è preso la briga di dar vita a gruppi che solidarizzano con il 28enne con la runa tatuata sulla tempia […]
Scuola - 27 gennaio 2018

Giornata della Memoria, non solo parole. Portiamo i nostri bambini nei luoghi della Shoah

“Maestro ma perché il binario 21 non si vede?”. Ogni anno parlando della Shoah in occasione della Giornata della memoria, rispondo a questa e ad altre domande facendomi da parte, lasciando parlare i luoghi, andando con i bambini delle mie classe e con i loro genitori (ma anche con i nonni e qualche amico di […]
Elezioni Politiche 2018 - 22 gennaio 2018

La scuola ai tempi dei 5 Stelle

Tempo di campagna elettorale e tempo di promesse o balle per dirla come la dice Bruno, il taxista che l’altra mattina mi ha accompagnato alla stazione Termini. Per ora si parla di tasse, di immigrazione, di Europa. Poco di scuola. Le idee del Partito Democratico o del centrodestra sulla scuola le abbiamo già viste. E […]
Scuola - 19 gennaio 2018

Abusi sessuali a scuola, la soluzione non è proibire le chat con gli studenti

Un professore abusa di una minorenne, ma la colpa è tutta di Facebook, delle chat, di Whatsapp, delle “zone grigie dove l’apparente amicizia può trasformarsi in qualcosa di torbido e pericoloso”, scriveva ieri Marco Lodoli sull’edizione romana di La Repubblica. Via dalle chat. Via dai “luoghi” che usano i nostri studenti per dialogare. Ancora Lodoli: “Oggi […]
Scuola - 8 gennaio 2018

Una copia della Costituzione per ogni studente? Servono anche insegnanti capaci di farla vivere

Sui banchi degli studenti a partire da oggi fino a fine mese verrà distribuita la Costituzione italiana. Il ministero dell’Istruzione in collaborazione con il Senato, il Quirinale e il ministero dell’Economia ha deciso di regalare ad ogni bambino della scuola primaria, ad ogni allievo della scuola secondaria di primo e secondo grado, il libro che […]
Scuola - 2 gennaio 2018

Chissenefrega degli svarioni della Fedeli. Ecco le pagelle della ministra

Chi in questi giorni non perde colpi a denunciare sui social e non solo, gli errori grammaticali della ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli, somiglia a chi quando il saggio indica la luna guarda al dito. Non voglio certo mettermi a difendere l’inquilina di viale Trastevere, ma chissenefrega di un congiuntivo errato o di un “sempre più […]
Scuola - 17 dicembre 2017

Ciao maestra Teresa

La maestra o il maestro della scuola elementare se la ricordano tutti. La mia, la maestra Teresa, se n’è andata pochi giorni fa. La sua lezione di vita è terminata. Qualche tempo fa prima di Natale la andai a trovare all’ospizio. Entrato nella sala da pranzo avevo fatto fatica a riconoscerla: a quell’età coi capelli […]
Scuola - 20 novembre 2017

La giornata dei diritti dell’infanzia nel Paese che li calpesta

Oggi è la giornata dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza ma c’è poco da festeggiare. Anzi oggi dovremmo mettere tutti una fascetta nera al braccio in segno di lutto perché diciamolo chiaramente: i diritti dei bambini in questo Paese sono calpestati. Stamattina qualche politico si riempirà la bocca di “belle parole” come le chiamava il maestro Alberto […]
Scuola - 16 novembre 2017

Marzabotto, non lamentiamoci se un 25enne che tira calci al pallone non sa cos’è

Le regioni italiane sono meno di venti, Piacenza è in Lombardia, Pordenone è in Piemonte e il lago Maggiore chiaramente è il più grande d’Italia. Eccoli i risultati di una scuola dove la geografia è stata bistratta, considerata una materia di serie b, insegnata da chi non la conosce o persino censurata. A mostrarci i danni […]
Toscana, la Destra giovanile conquista la consulta regionale. “Basta con i falsi spot della società multiculturale”
Buona Scuola, cosa c’è e cosa no nel contratto degli insegnanti

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×