Usciremo dalla crisi solo con le ecotecnologie. Alla Libera Università di Alcatraz inizia oggi il Festival EcoFuturo. Si stanno montando tende, si piazzano i camper, decine di stand sono pronti ad accogliere chi sta arrivando da tutta Italia per portare ogni sorta di innovazione. L’idea è quella di incontrarsi, scambiarsi idee e connessioni, creare una rete. Siamo riusciti a mettere insieme buona parte dei ricercatori e delle imprese italiane, spesso eccellenze a livello mondiale, che stanno lavorando per accelerare questa rivoluzione che cambierà il nostro modo di produrre energia, mangiare, vestire, alimentare i mezzi di trasporto e costruire le case. E anche il modo di lavorare. E respireremo pure meglio!

Una rivoluzione che cambierà il nostro quotidiano tanto quanto ha fatto la rivoluzione di Internet e degli smartphone. E stupisce la varietà delle tecnologie che stanno arrivando in queste ore. Nuovi mulini a vento, nuovi sistemi fotovoltaici che permettono l’accumulo anche di piccole quantità di elettricità grazie a inverter con schede prodotte in Italia. Nuove tecnologie per costruire e isolare le case. Sistemi innovativi di filtraggio dell’acqua da bere, tessuti anallergici in una particolare fibra di seta che aiuta a mantenere la salute della pelle creando un ambiente che non permetta di attecchire ad acari, funghi e batteri. Attrezzi ergonomici che permettono di coltivare gli orti facendo meno fatica.

Questo è il futuro dello sviluppo: ci sono milioni di case che possiamo isolare meglio e ridurre così del 70% le bollette (e ci sono pure le detrazioni Irpef fino al 65%); e questo è un miglioramento che si deve fare in Italia, le case non sono delocalizzabili in Cina. Nuovi posti di lavoro ce li daranno milioni di caldaie, pompe, lampadine, motori antiquati da sostituire e tutte quelle risorse che oggi gettiamo dalla finestra: le acque nere delle fogne e degli allevamenti sono preziose come il petrolio perché possiamo usarle per nutrire i batteri, esseri straordinari, capaci di trasformare il letame e l’immondizia organica in biogas ottimo per far andare le auto e produrre energia. E anche quello che gettiamo nell’immondizia può darci ricchezza e lavoro grazie al riciclo e al riuso.

Questo e molto altro è il Festival Ecofuturo che hai la possibilità di seguire in diretta streaming su www.alcatraz.it, dove trovi anche il programma dettagliato degli eventi e la lista delle tv e delle radio collegate. Il Fatto Quotidiano Tv pubblicherà poi ogni giorno una video-sintesi di un’ora sugli eventi. In particolare domani si terranno due incontri di grande importanza. Una tavola rotonda sulla biodiversità con Giannadrea Mencini (Vas), Giuliano Tallone (Lipu), Gianumberto Accinelli (Eugea s.r.l.) e Dante Caserta (Wwf). Seguirà un incontro sulla possibilità di tagliare drasticamente le bollette energetiche dei comuni e tutti i problemi politici e tecnici che questa grande “riforma concreta” comporta. Interverranno Marco Boschini, Angelo Bonelli e Laura Puppato, modera David Perluigi, responsabile della tv del Fatto Quotidiano. Domani il professor Ferruccio Piccotti di Gubbio trasformerà una moto da trial in moto elettrica, il lavoro si concluderà lunedì con una prova su un percorso di campagna. Wasp Progect inizierà la progettazione digitale e la produzione di oggetti con stampanti 3D capaci di realizzare oggetti alti fino a un metro.

Slow Food Umbria offrirà la possibilità di gustare cibi tradizionali e dimenticati, che sono diventati un bene da presidiare. Cucineremo utilizzando anche forni solari e concentratori a parabola. Mamma Chimica insegnerà a produrre detergenti ecologici che costano meno di quelli che potresti comperare al supermercato e sono decisamente migliori. E ci informerà anche su una serie di bufale ecologiche che consigliano prodotti che sono naturali ma non hanno nessun potere pulente. È iniziata la costruzione di pannelli solari termici con materiali riciclati. Mostreremo un nuovo tessuto a base di seta naturale, prodotto da Alpretec, utile per chi soffre di allergie da acari e altri disturbi della pelle.

Per tutto il giorno ci saranno laboratori di gioco, disegno e burattini per adulti e bambini. Ecco il programma dettagliato:

Domenica 27/07/2014


10:00-12:30 Laboratorio per famiglie  (adulti e bambini insieme) con Mola Casanova


10:00 e per tutto il giorno Dimostrazione di una moto da trial elettrica con il prof. Ferruccio Piccotti


10:00 e per tutto il giorno Laboratorio con Wasp Project  e +Lab Milano (Makers Jazz Session e stampanti 3D)



10:00 MangiaUmbra in collaborazione con Slow Food Umbria


10:00 Conferenza di Fabrizio Zago: Vuoi essere aquila o tacchino? L’impatto della detergenza sull’ambiente e sulla nostra pelle



11:00 Tavola rotonda sull’acqua con Fabio Roggiolani e l’azienda privata di Pontassieve Sidea Italia: sistemi di produzione dell’acqua minerale a km 0 con fontanelli e macchine familiari/condominiali


11:00 Conferenza di Filippo Guerra (Recosol): esperienza pilota di riciclo plastica in Sahel


12:00 Laboratorio Ecopillole con Mamma Chimica: bicarbonato come deodorante

12:00 Laboratorio con Nicola Ulivieri (forni solari)



16:00-18:00 Laboratori di Burattini a sagoma per bambini

16:00 Tavola rotonda: Biodiversità, una ricchezza da difendere e promuovere con Giannadrea Mencini (vice-presidente nazionale Associazione Vas – Verdi Ambiente e Società), Giuliano Tallone (presidente Lipu dal 2003 al 2011), Gianumberto Accinelli  (fondatore e presidente di Eugea s.r.l.) e Dante Caserta (Consigliere nazionale del WWF).


16:00 Workshop Gturbo: sistemi verticali di depurazione delle acque



17:30 Autocostruzione di blocchi in calce e canapa per tamponature di abitazione. A cura di azienda Agraia


17:30 Autocostruzione pannelli solari termici con materiali riciclati.  Gruppo EnergiaArcobaleno



8:00 Tavola rotonda con Marco Boschini, Angelo Bonelli e Laura Puppato: come riorganizzare le amministrazioni locali per un futuro sostenibile. Modera David Perluigi, giornalista del Fatto Quotidiano.


18:00: Laboratorio permanente di disegno  (per bambini)
.