Era ricercato da mesi perché affiliato alla camorra. Gaetano Angrisano, 29enne campano ritenuto membro dei Vanella-Grassi, clan attivo nei quartieri napoletani di Scampia e San Pietro a Patierno, è stato arrestato venerdì 17 settembre a Malaga, dove viveva come latitante da quando a maggio il tribunale di Napoli aveva emesso un provvedimento nei suoi confronti.

Angrisano è stato catturato nella città andalusa grazie a un blitz delle autorità spagnole attivato dal servizio di cooperazione internazionale di polizia italiano su indicazioni dei carabinieri del nucleo investigativo di Napoli. L’operazione è il risultato di una lunga indagine condotta nei mesi scorsi dai carabinieri partenopei sotto il coordinamento della direzione distrettuale antimafia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Aemilia 1992, Procura chiede quattro ergastoli nel processo d’Appello per gli omicidi di mafia: “La Corte di primo grado si è persa per strada”

next
Articolo Successivo

Mafia, altri 3 arresti a Bagheria: “Pestarono un oppositore del boss. Volevano ucciderlo”

next