La notizia la dà Ivan Scalfarotto, deputato di Italia viva e sottosegretario al ministero dell’Interno, durante uno streaming on-line della fondazione Luigi Einaudi. Scalfarotto prima afferma che dal suo punto di vista il ddl Zan “non ha criticità e lo rivoterei tale e quale”, ma poi annuncia che il partito guidato da Matteo Renzi, presenterà entro il termine ultimo fissato per il prossimo martedì, un emendamento al testo per togliere le definizioni ‘orientamento sessuale’ e ‘identità di genere’ “inaccettabili per la destra, sostituendole con il ‘movente del reato‘”. L’annuncio è accolto con favore dal senatore della Lega e presidente della commissione Giustizia di Palazzo Madama, Andrea Ostellari: “Benissimo la formula che ha proposto Scalfarotto, perché più noi andiamo a definire con delle definizione le parole ‘genere’, ‘sesso’ e ‘orientamento’, più rischiamo di impedire la condivisione”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Copasir: Urso (Fdi) convoca Mancini, l’agente segreto che incontrò Renzi in autogrill. Il Pd diserta e protesta: “Audizione illegittima”

next
Articolo Successivo

Ddl Zan, la coerenza di Scalfarotto: “I leghisti sostengono la vergognosa legge omofobica di Orban. Ma abbiamo fiducia in una trattativa con loro”

next