Roger Federer e Robert De Niro sono i protagonisti dell’ultimo spot (tutto da ridere) di Svizzera Turismo, l’organizzazione nazionale che cura l’attività di marketing per la Svizzera. Federer, in qualità di nuovo ambasciatore dell’organizzazione, chiama il premio Oscar per chiedergli di prendere parte a un film sulla Nazione, ma De Niro rifiuta. Il motivo? In Svizzera manca il pathos, “è troppo perfetta”.

Nella clip De Niro guarda un trailer che mostra le meraviglie del Paese, inviato dal tennista, quando decide di chiamarlo. “Ehi Roger, cosa stai facendo?”, chiede De Niro. “Mi sto rilassando nelle Alpi Svizzere, guarda”, risponde il tennista. Poi la conversazione va avanti. “Ascolta, riguardo al film sulla Svizzera che vuoi farmi fare…”. “Hai visto il trailer che ti ho mandato?”, chiede quindi Federer. “Lo sto guardando ora, non mi piace. Guarda dove sei Roger. Hai le tue montagne, i tuoi resort, i tuoi paesi affascinanti, le tue valli verdi…Non c’è pathos, non c’è alcun pathos!”, spiega ancora la leggenda del cinema. “Sei serio? Hai visto la parte con il tramonto?”, continua Federer. “Roger, sono un certo tipo di attore. Ho bisogno di cose estreme, conflitti, pericoli…- spiega ancora l’attore – La Svizzera è troppo perfetta”. “Hai ragione”. “È esattamente quello che intendo, sei troppo carino. Avresti dovuto dire ‘va a quel Paese…'”. Federer quindi ci prova ancora: “Cosa ne pensi di noi due in questa missione speciale? Sciare lungo il pendio…”. “Cosa? Sciare lungo il pendio insieme?”. “Faremo sky diving”. “Dai…”. “Poi staremo a terra su questi campi mentre le mucche pascolano…”. Ma l’opera di convincimento è inutile, De Niro è categorico: “Roger, sarò onesto con te. Non accadrà. Mi spiace. Puoi chiamare Hanks (Tom ndr.)”. “Chi?”, risponde Federer.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Nick Kamen, è morto a 59 anni il cantante pupillo di Madonna e il modello della Levi’s. Sex symbol negli Anni 80 poi il ritiro a vita privata

next
Articolo Successivo

Napoleone “era poco dotato. Ecco le vere misure del suo pene”

next