Negli Anni 80 le teenager avevano un suo poster in camera. Occhi magnetici, labbra carnose e bellissimo, Nick Kamen era un vero e proprio sex symbol della musica e della moda. Il cantautore e modello è morto a 59 anni il 5 maggio, come dichiarato sui social da Boy George. Nel 2018 aveva dichiarato che stava combattendo contro un tumore.

La sua hit “Every Time You Break My Heart” scoppia nel 1986 ma è l’anno prima che arriva la notorietà con un noto spot della Levi’s, dove entrava in una lavanderia si toglieva i jeans per lavarli e rimaneva in mutande a leggere sulle note del successo di Marvin Gaye del 1968 “Heard It Through The Grapevine”. Proprio grazie a quelle immagini Madonna lo ha notato e lo ha contattato per collaborare e produrre proprio “Every Time You Break My Heart”, assieme a Stephen Bray. La star mondiale ha partecipato anche ai cori del singolo. In un’intervista radiofonica alla BBC nel 1986, Madonna aveva dichiarato di essere rimasta colpita dal “carisma” e dalla “bella voce” di Kamen. La carriera musicale di Kamen è iniziata nel 1987 con il primo disco omonimo fino al 1992 con all’attivo in tutto quattro album.

Aveva solo 18 anni quando ha partecipato al noto spot della Levi’s e proprio allora aveva deciso di adottare come nome d’arte Nick Kamen. La pubblicità, diretta da Roger Lyons, ha attirato l’attenzione di molti – inclusa Madonna – che hanno contattato Nick per collaborazioni nella musica e nella moda. La sua presunta relazione con Madonna ha fatto notizia negli Anni Ottanta. Una frequentazione chiacchierata mentre la star del pop usciva con quello che poi sarebbe diventato suo marito Sean Penn. Un gossip che è circolato per tantissimo tempo ma che è stato respinto fermamente dalla diretta interessata. Nick ha avuto una storia d’amore importante con l’attrice e presentatrice Amanda de Cadenet dal 1998 al 2001. Dopo il flop dell’ultimo disco “Whatever, Whenever” del 1992, l’artista ha deciso di ritirarsi a vita privata, dedicandosi alla pittura e a produzioni video indipendenti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Dayane Mello e Mario Balotelli “notte insieme in hotel”. Lui replica: “Perché pensate subito al sesso?”

next
Articolo Successivo

“Roger, la Svizzera è troppo perfetta…”: lo spot con Robert De Niro e Federer è esilarante – Video

next