Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha voluto ricordare con un video-messaggio rivolto ai giovani i 28 anni dalla strage di Capaci, nella quale il 23 maggio 1992 venne ucciso il magistrato Giovanni Falcone insieme agli agenti della sua scorta. “La mafia si è sempre nutrita di complicità e di paura, prosperando nell’ombra – ha spiegato il Capo dello Stato – Le figure di Falcone e Borsellino, come di tanti altri servitori dello Stato caduti nella lotta al crimine organizzato, hanno fatto crescere nella società il senso del dovere e dell’impegno per contrastare la mafia e per far luce sulle sue tenebre, infondendo coraggio, suscitando rigetto e indignazione, provocando volontà di giustizia e di legalità”. Mattarella ha poi risposto fiducia nelle nuove generazioni “eredi del sacrificio di Falcone”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Giornata della legalità, anche con il coronavirus il metodo Falcone fa scuola

next
Articolo Successivo

Giovanni Falcone, “Siamo Capaci…di dire no”: la canzone-omaggio di Roy Paci e degli artisti siciliani per ricordare la strage

next