Stiamo veramente messi male a causa di questi arresti domiciliari di massa. E ci sono moltissimi italiani che vivono una situazione agghiacciante per motivi economici. Quanti hanno perso ogni reddito e sono passati da una situazione difficile alla miseria? L’assalto al supermercato di Palermo è un segno terribile di questa emergenza.

Buonissima cosa il salvagente lanciato dal governo con i primi sussidi, più di 4 miliardi per lenire il disagio degli italiani in difficoltà. Ma siamo di fronte a una vera Caporetto economica e anche privati cittadini e aziende stanno facendo a gara con iniziative solidali, per sostenere la sanità e i cittadini che più soffrono.

Sono centinaia di migliaia i volontari che regalano servizi di tutti i tipi: migliaia di persone stanno cucendo mascherine e copriscarpe a casa, c’è chi va a fare la spesa per gli anziani, chi cucina per i senzatetto o per il personale medico in prima linea, c’è chi offre consulenze digitali, 4mila psicologi si sono messi a disposizione per dare sostegno emotivo via web, si raccolgono soldi per regalare tablet ai bambini che non li possiedono, si organizzano eventi web e migliaia di artisti realizzano meme e video per tenere su il morale con qualche risata e molti intellettuali offrono formazione culturale a distanza. Alcune tra le maggiori imprese italiane stanno donando centinaia di milioni di euro e abbiamo imprenditori come il signor Rana o i Ferrero che hanno aumentato gli stipendi in modo sostanzioso per aiutare i dipendenti ad affrontare questo momento.

E i nostri parlamentari? Niente? No, in effetti il M5s lo ha proposto anche per i consiglieri regionali. Bene! Sarebbe un bel gesto.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, FdI a Di Maio: “Date aiuti ad altri Paesi”. Il ministro: “Accordi precedenti. Non è patriottico creare caos con notizie false”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, Conte: “Misure restrittive prorogate fino al 13 aprile. Se allentiamo, tutti gli sforzi vani. La fase 2 sarà la convivenza col virus”

next