C’è anche Gaetano Scotto, il presunto boss dell’Acquasanta, tra gli otto arrestati dalla Dia di Palermo. Con lui anche i fratelli Pietro e Francesco Paolo e il fratello della vedova Rosaria Costa, sposata con l’agente Vito Schifani, ucciso nella strage di Capaci. “Sapeva di avere gli occhi puntati addosso, tanto che incontrava persone mentre passeggiava”, spiega Stefano Maniscalco, responsabile delle operazioni della Dia. Al boss sarebbe stato destinatario di un “omaggio” deferente nel corso di una processione religiosa, documentato anche in alcune immagini in possesso degli investigatori.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Mafia, tra gli arrestati nell’operazione della Dia anche il fratello della vedova di Vito Schifani: fu ucciso nella strage di Capaci

next
Articolo Successivo

Mafia, la vedova dell’agente ucciso nella strage di Capaci: “L’arresto di mio fratello? Per me è come se fosse morto da tempo”

next