La senatrice Liliana Segre ha ricevuto il dottorato honoris causa in Storia dell’Europa all’università La Sapienza, nel corso dell’inaugurazione dell’anno accademico. La senatrice è stata accolta dal rettore dell’ateneo Eugenio Gaudio. Alla cerimonia hanno partecipato i ministri dell’Istruzione, Lucia Azzolina, e dell’Università, Gaetano Manifredi, e il Capo dello Stato, Sergio Mattarella. La senatrice, dopo aver ringraziato tutti gli studenti, ha citato più volte Primo Levi: “Il mio maestro, che capire, comprendere è impossibile ma conoscere è necessario”. Ha poi raccontato alcune esperienze vissute dentro il campo di concentramento di Auschwitz, ricordando quanto sia stato importante per lei lo studio e la conoscenza. “Affrontando una giornata come questa così umanamente e privatamente importante non posso che ricordare tra tanti professori incontrati nella vita, un povero professore francese prigioniero come me che faceva l’operaio schiavo e io facevo per un certo periodo la sua inserviente portandogli i bossoli di mitragliatrice. Lui vedendomi mi chiese che classi avessi fatto perché lui era un docente di storia. Io facevo la seconda media, gli spiegai. Mi disse proviamo a essere io e te come eravamo, liberi. Era un momento assoluto di libertà mentre eravamo vestiti a righe, denutriti, eppure in quegli attimi rubati parlavamo di storia, liberi. Erano momenti di libertà assoluta. Oggi non potevo non ricordarmi di lui, di cui non so assolutamente nulla, eravamo liberi come si è liberi con la conoscenza”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Regeni, la segretaria generale della Farnesina: “Egitto sicuro? Dipende se si vanno a fare ricerche ‘invasive’. Io ci vado da funzionario”

next
Articolo Successivo

La Sapienza, dottorato honoris causa a Liliana Segre: “Dedico questo riconoscimento a mio padre, l’uomo più importante della mia vita”

next