Avete rubato i miei sogni e la mia infanzia con le vostre parole vuote, eppure sono una delle persone più fortunate”. È uno dei passaggi più sentiti del discorso che la sedicenne Greta Thunberg ha rivolto al leader mondiali in apertura del vertice Onu a New York. “Le persone stanno soffrendo – ha aggiunto – le persone stanno morendo, interi ecosistemi stanno crollando. Siamo sull’orlo di un’estinzione di massa e tutto ciò di cui riuscite a parlare sono i soldi e l’illusione di una crescita economica perenne”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Clima, meglio piantare alberi che investire in auto elettriche? La risposta non è così scontata

next
Articolo Successivo

Vertice clima, l’ultima promessa: 66 stati a emissioni zero entro il 2050. Segretario Onu: “Non solo bei discorsi, ora azioni concrete”

next