E’ entrato in un negozio di articoli sportivi e ha sparato due colpi di pistola al titolare, Marco De Angelis di 57 anni, uccidendolo. Poi ha rivolto l’arma verso di se e si è sparato. E’ accaduto in serata nel centro di Cuneo, in alle spalle di piazza Galimberti. La vittima è il titolare del negozio ‘Dimo sport‘. I carabinieri, che indagano sull’omicidio-suicidio, hanno raccolto la testimonianza di una decina di persone.

L’omicida, G.S. di 65 anni, era già armato di una pistola a tamburo quando ha parcheggiato la sua auto proprio di fronte al negozio della vittima, poco prima delle 19. Gli ha sparato una prima volta e quando il negoziante, ferito, si è trascinato verso il retro cercando scampo, ha esploso altri due proiettili, questa volta mortali. Il primo a dare l’allarme è stato un amico di De Angelis che sarebbe stato testimone del delitto. Le indagini della tragedia che ha sconvolto la cittadina piemontese è affidata ai carabinieri e al pm Alberto Braghin della Procura di Cuneo. De Angelis, oltre che del negozio di articoli sportivi, era contitolare di un bar e di una palestra sempre nel centro di Cuneo. Sul movente per il momento i carabinieri non si sbilanciano, anche se pare che fra i due ci fossero motivi pregressi di astio reciproco.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Circo Orfei Bari, il domatore Ettore Weber ucciso da 4 tigri. “Le stava addestrando”

prev
Articolo Successivo

Cremona, appuntamenti sui social per maxi-risse: 7 arresti e 18 denunciati

next