L’inviato della trasmissione Rai Cartabianca Giuseppe Borello, a bordo della nave della ong tedesca Sea Watch 3, ha filmato e documentato l’arrivo dei soccorritori sul luogo del naufragio al largo di Tripoli, dove sono morti 120 migranti. Gli operatori trovano solo alcune zattere gonfiabili lanciate dall’elicottero della Marina Militare italiana (che ha salvato gli unici tre superstiti), urlano per capire se qualcuno è ancora vivo ma non si sentono voci. “C’è qualcuno? Non c’è nessuno…”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Puglia, famiglia schiava del computer. Barricati in casa da due anni e mezzo, mangiavano solo biscotti e merendine

next
Articolo Successivo

Calabria, tre incendi in 15 giorni nel resort dell’imprenditore Suave. Il sindaco di Trebisacce: “Iniziativa mafiosa”

next