L’inviato della trasmissione Rai Cartabianca Giuseppe Borello, a bordo della nave della ong tedesca Sea Watch 3, ha filmato e documentato l’arrivo dei soccorritori sul luogo del naufragio al largo di Tripoli, dove sono morti 120 migranti. Gli operatori trovano solo alcune zattere gonfiabili lanciate dall’elicottero della Marina Militare italiana (che ha salvato gli unici tre superstiti), urlano per capire se qualcuno è ancora vivo ma non si sentono voci. “C’è qualcuno? Non c’è nessuno…”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Puglia, famiglia schiava del computer. Barricati in casa da due anni e mezzo, mangiavano solo biscotti e merendine

prev
Articolo Successivo

Calabria, tre incendi in 15 giorni nel resort dell’imprenditore Suave. Il sindaco di Trebisacce: “Iniziativa mafiosa”

next