La nave Aquarius andrà a Marsiglia per uno scalo tecnico obbligatorio dopo il rifiuto all’attracco ricevuto da Malta. L’imbarcazione della ong francese Sos-Mediterranée, salpata nuovamente verso le acque tra l’Italia e la Libia dopo l’odissea con oltre 600 migranti a bordo conclusasi a Valencia, ha spiegato ai media francesi di essere stata respinta da La Valletta e di non poter sbarcare in Italia per lo scalo, obbligatorio ogni tre settimane per rifornimento e cambio equipaggio.

L’Aquarius, con un team di Medici senza frontiere a bordo, fa sapere che da Malta non ha fornito “nessuna spiegazione” al rifiuto e “quanto accaduto ci lascia confusi“. Domenica era tra le navi che stazionavano in acque Sar libiche quando il Centro di coordinamento marittimo della Guardia costiera di Roma aveva segnalato “fino a 7 imbarcazioni in pericolo e bisognose di urgente aiuto” intercettate dalla “Guardia costiera libica”.

La nave – indicata dal ministro Matteo Salvini tra quelle che erano “in attesa” di caricare i migranti – non ne ha al momento alcuno a bordo e, rileva Sos-Mediterranée, “abbiamo visto una motovedetta libica pericolosamente sovraccarica tornare in Libia, l’inferno dal quale le persone tentano di fuggire” sottolineando che Tripoli “non è un porto sicuro“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Francia chiede a Malta di accogliere la Lifeline. Valletta: ‘Possibile sbarco, ma solo se migranti redistribuiti in Ue’

next