Più di diecimila persone da questa mattina hanno portato il proprio saluto a Fabrizio Frizzi nella sala degli Arazzi della sede Rai di viale Mazzini. Lunghe code, che hanno spinto a ritardare l’orario di chiusura della camera ardente per permettere a tutti di omaggiare il conduttore morto lunedì mattina a causa di un’emorragia cerebrale.  I funerali si terranno mercoledì alle 12 nella chiesa degli Artisti in Piazza del Popolo e saranno trasmessi in diretta su Rai1.

Molti personaggi famosi, attori e nomi del piccolo schermo, amici e colleghi, del celebre conduttore, tra cui i fratelli Rosario e Beppe Fiorello, Flavio Insinna, Bruno Vespa e Luca Cordero di Montezemolo, hanno voluto salutare Frizzi. E anche Paolo Gentiloni ha reso omaggio al presentatore scomparso, intrattenendo con la moglie Carlotta.

Max Giusti ha voluto esprimere qualche parola, definendo l’amico Fabrizio Frizzi una “Una persona perbene. Anche a telecamere spente“.

Anche Enrico Brignano ha espresso il proprio cordoglio, spiegando davanti alle telecamere all’ingresso di viale Mazzini che “Fabrizio era la parte migliore di noi“.

In tanti, tra lunedì e martedì, hanno espresso il loro cordoglio per la scomparsa del conduttore. Tra loro anche Giancarlo Magalli: “Mai avrei pensato stamattina che mi avrebbe raggiunto una notizia così dolorosa, così straziante pur se non del tutto inattesa”.

La notizia della morte, lunedì, ha spinto Rai Mediaset, in segno di lutto, a cambiare i loro palinsesti tv per omaggiare uno dei presentatori più amati d’Italia. Sono saltati, tra gli altri, il programma “La prova del cuoco” e anche l’appuntamento in diretta di “Detto Fatto” con Caterina Balivo perché “oggi nessuno ce la fa a lavorare in tv“. Mediaset, invece, ha deciso per il rinvio del nuovo programma condotto da Rita Dalla Chiesa, che a Fabrizio Frizzi è stata legata per oltre 10 anni.

In 35 anni di tv Frizzi ha condotto più di 65 programmi tra strisce quotidiane e speciali prime time. In tanti lo ricordano per la sua risata improvvisa con cui rispondeva spesso a concorrenti e ospiti in studio nelle sue trasmissioni e per i suoi gesti di solidarietà, come quando nel 2000 donò il suo midollo osseo a Valeria, malata di leucemia.