Se volete fare un salto nel passato dell’aviazione questo è il posto giusto: il “Riviera Airport”, l’ex aeroporto internazionale “Clemente Panero”, è stato aperto alle attività aviatorie nel 1922 come campo di volo intitolato alla memoria della medaglia d’oro Clemente Panero, sergente osservatore caduto durante la guerra 1915-1918. Completamente distrutto nel 1944-1945 dalle truppe tedesche in ritirata, l’opera di ricostruzione iniziò nel 1946. Oggi è aperto al traffico civile privato, con voli autorizzati verso tutte le destinazioni del continente, e di tanto in tanto con voli programmati verso alcune destinazioni nazionali.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Marche, la battaglia dei cittadini contro l’ampliamento della discarica Cornacchia

prev
Articolo Successivo

Lombardia, negli inceneritori non c’è posto per rifiuti delle imprese: “Gestori alzano i prezzi”. Scontro Regione-Governo

next