Padiglione Sud Africa, Arsenale
La scelta della curatrice Lucy MacGarry ricade su un lavoro collettivo che per la prima volta unisce i due artisti sudafricani Candice Breitz e Mohau Modisakeng insieme a Connect Channel, prestigiosa società di produzione televisiva nazionale, che sfrutterà il suo potere locale e social-media per diffondere temi sociali rilevanti quali l’esclusione, lo spostamento, la transienza, l’immigrazione e la xenofobia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Emmanuel Macron, così trionfa la cultura liquida post-ideologica

next
Articolo Successivo

Barbara D’Urso compie 60 anni: “In amore non concepisco il “trombamico”. Ho sempre pensato che le mie relazioni fossero per la vita”

next