6) In forse anche l’assistenza sanitaria gratuita: un cittadino italiano che si presenta a un Pronto Soccorso in Uk viene curato in base agli accordi di reciprocità Ue. In caso di Brexit non sarà più così. In ogni caso, comunque, un italiano perderà i cosiddetti “benefits”, cioè i sussidi di disoccupazione e la possibità di avere una casa popolare. Anche senza Brexit Cameron ha trattato a Bruxelles e ottenuto che i benefits saranno accessibili solo a chi è residente in Uk e paga le tasse da almeno quattro anni.

Brexit, sei buoni motivi (almeno) per cui all’Italia non conviene

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Sono un liberale europeista convinto. Proprio per questo tifo Brexit

prev
Articolo Successivo

Brexit, opinion poll: 52% per il Remain, 48% per il Leave. Cameron: ‘Grazie a chi ha votato per Uk più forte in Ue’

next