FARINE ANTICHE

Molto famosa tra le farine di grani antichi siciliani è la Tumminia, oggi in via d’estinzione. Il seme viene piantato a marzo per essere raccolto a giugno. Viene lavorato con macine a pietra. Si ottiene una farina integrale ricchissima di elementi propri del germe del grano e della crusca. Ha un alto valore proteico e un basso indice di glutine. La Tumminia è utilizzata per produrre il Pane Nero di Castelvetrano (presidio slow food).

DOVE TROVARLO: Potete acquistare la farina sul sito.

Oppure acquistare il pane e i panzerotti di Tommaso Cannata.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vino vegano, Luca Martini sommelier: “E’ un passo importante, come quando si fa il vino kosher, che viene controllato da un rabbino”

next
Articolo Successivo

Massimo Bottura, la sua Osteria Francescana è il primo ristorante al mondo: “Mi esplode il cuore, è una cosa meravigliosa”

next