CAPPERO DI PANTELLERIA IGP
capperiIl cappero di Pantelleria ha ricevuto nel 1996 il marchio di indicazione geografica protetta. Viene coltivato nell’isola vulcanica di Pantelleria, in provincia di Trapani.

DOVE TROVARLO: è possibile acquistare i capperi sul sito.

CONSIGLI A TAVOLA: Sono un ingrediente molto utilizzato in Sicilia. Si usano per la caponata di verdura o per l’insalata pantesca. Se tritati possono aromatizzare tartare di pesce, carne e sughi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vino vegano, Luca Martini sommelier: “E’ un passo importante, come quando si fa il vino kosher, che viene controllato da un rabbino”

next
Articolo Successivo

Massimo Bottura, la sua Osteria Francescana è il primo ristorante al mondo: “Mi esplode il cuore, è una cosa meravigliosa”

next