‘Ieri sera i gas lacrimogeni hanno invaso la Val Clarea, dove si sta scavando una galleria di servizio della Tav Torino-Lione. Circa 200 NoTav si erano dati appuntamento a per passare la notte davanti alla reti del cantiere. Avevano con loro i “pintoni di rosso” e la legna per i falò. Ma ben presto è salita la tensione tra manifestanti e forze dell’ordine. Gli scontri sono andati avanti fino alle 4 del mattino, almeno due NoTav sono stati fermati dalla Polizia, gli altri sono stati dispersi con il lancio, diversi ad altezza uomo, di lacrimogeni

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Censis, De Rita: “Altri incarichi ai miei figli? Basta, ancora voi”. Ilfattoquotidiano.it tenuto a distanza

next
Articolo Successivo

Napoli, migliaia contro la Camorra. Alex Zanotelli: “Disoccupazione è regalo alle mafie”

next