In studio il benzinaio Stacchio, assieme al gioielliere Zancan, coinvolti in una tentata rapina. Il benzinaio per fermare i rapinatori della gioielleria di Zancan ha sparato un colpo che ha ferito gravemente uno dei banditi uccidendolo. Stacchio afferma: “Ho agito di istinto, non ho avuto il coraggio di girarmi dall’altra parte. Ma mi sento a posto con la coscienza”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Servizio Pubblico, il benzinaio Stacchio e il gioielliere Zancan: “La gente si arma perché lo Stato non c’è”

next
Articolo Successivo

Servizio Pubblico, Zancan: “La sicurezza è un diritto per i cittadini onesti che pagano le tasse come noi”

next