“Non c’è razzismo, ma c’è intolleranza. Razzismo e intolleranza non sono sinonimi”. Lo afferma Gianluigi Paragone, che aggiunge: “L’intolleranza nasce da alcuni episodi che avvengono in città. Spesso si dimentica che i campi rom non sono poi così diversi da situazioni abitative generate da altri fattori”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Servizio Pubblico, esclusiva: sotto la casa di Giovanni Lo Porto a Palermo

next
Articolo Successivo

Servizio Pubblico, essere rom: un reportage fra propaganda, menzogne e realtà

next