“Nel Medioriente e in Africa, c’è un rischio concreto di genocidio che, ahimè,è già cominciato”. Lo afferma Gad Lerner, che spiega: “Gli scafisti stanno offrendo un servizio sostitutivo a persone che stanno facendo la cosa più ragionevole: scappare”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Servizio Pubblico, “Crossing hell”: il viaggio infernale di 3 giovani dal Camerun a Lampedusa

next
Articolo Successivo

Servizio Pubblico, Bonafè: “Migranti Africa? C’è un’emergenza umanitaria”

next