Dall’altra parte del Tevere rispetto al Gay Pride, a Roma, sfilano anche i militanti di Forza Nuova. Alla “marcia per la famiglia tradizionale” partecipano alcune centinaia di persone. “Il modello gay – sostiene il fondatore della formazione di estrema destra, Roberto Fiore mentre il sindaco di Roma Ignazio Marino promette il registro delle unioni civili– non può portare avanti la società italiana: è intrinsecamente sterile. E’ vero che in Europa la destra radicale ha ottenuto risultati importanti, mentre in Italia non è rappresentata. Ma le nostre idee sono diventate patrimonio comune di Lega, Fratelli d’Italia e Movimento 5 stelle. Qui la rivoluzione avviene per percorsi differenti”  di Tommaso Rodano

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma Pride 2014, corteo per i diritti gay. E Forza Nuova organizza la sua “marcia”

next
Articolo Successivo

Roma Pride 2014, Marino sfila al corteo: “Entro giugno registro unioni civili”

next