Si è ucciso con un colpo di pistola alla tempia, a 17 anni. A trovare il cadavere all’interno della sua minicar sono stati i familiari. Il mezzo era parcheggiato nei pressi del ristorante del padre, in una frazione di Acireale, in provincia di Catania.

Questa mattina il ragazzo era sparito da casa. Aveva lasciato un biglietto dove manifestava la volontà di uccidersi. Tra quelle righe potrebbe aver scritto anche il perché, ma il contenuto integrale non è stato reso noto dagli investigatori. Dopo aver ritrovato il messaggio, i familiari hanno iniziato a cercarlo, fino a quando lo hanno trovato morto.

Le indagini della polizia di Acireale sono in corso e cercheranno di risalire ai motivi del suicidio, tra i quali ci potrebbe essere una delusione sentimentale. L’altro elemento da chiarire è la provenienza della pistola con cui il ragazzo si è sparato: la matricola dell’arma è cancellata.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Truffe agli anziani, raggirata anche la nonna paterna del premier Matteo Renzi

next
Articolo Successivo

Canarie, turista italiano muore travolta da autobus. Nove feriti

next