/ / TAG Catania

di F. Q. | 18 dicembre 2017

Anis Amri, pm: ‘Non aveva rete contatti in Lombardia. In comunità a Catania ribaltava i crocifissi e guidava preghiere’

E' quanto è emerso dall’inchiesta per terrorismo internazionale e di cui il pm Alberto Nobili, capo del pool antiterrorismo, ha chiesto l’archiviazione. Un altro fascicolo è stato aperto dalla Procura di Roma nei mesi scorsi perché l'uomo è risultato essere stato in contatto in passato con persone ad Aprilia
Musulmani d’Italia, se la moschea della Roma multietnica diventa “trasparente”. “10mila nel quartiere, questo è il mio Paese”
Vittorio Emanuele III, Grasso: “Rientro della salma un atto di compassione. Firmò leggi razziali, no revisionismo”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×