Matteo Salvini  torna sulla polemica con Saviano e sulla sua scorta: “Non ce l’ho con Saviano, per me conta meno di zero – ha detto il leader leghista dal palazzetto di Ponte di Legno (Brescia) – I grandi scrittori secondo me sono altri e gli uomini che combattono la Camorra in trincea sono altri e non vanno in televisione a fare i fenomeni con la scorta pagata dai cittadini italiani. Detto questo ha fatto milioni di euro con i suoi libri come Fedez ha fatto i milioni di euro vendendo dischi, buon per loro”.