I genitori di Charlie Gard, il bambino di dieci mesi ricoverato al Great Ormond Street Hospital di Londra per una rara malattia, hanno diffuso un ultimo video appello dopo aver perso il ricorso alla Corte europea dei diritti dell’uomo. “Abbiamo promesso ogni giorno al nostro bambino che l’avremmo portato a casa – dice nel filmato diffuso sul canale Charlie’s fight il padre del neonato Chris Gard – Questo è il nostro ultimo desiderio. Vogliamo fargli un bagno a casa, vogliamo sederci sul divano con lui, vogliamo dormire nel letto con lui, e vogliamo poterlo mettere nella culla perché non ci ha mai dormito. Tutto questo ci viene negato. Ieri ci hanno detto che non avrebbero potuto portarlo a casa”.