Era sfuggito alla cattura lo scorso 2 marzo, durante l’operazione Cartagena, condotta dai carabinieri del Comando provinciale e del Ros di Napoli. Ma il latitante Salvatore Mariano, 40enne napoletano, è stato arrestato a Benidorm, nota località turistica spagnola, all’interno di un resort di lusso. L’uomo aveva previsto una lunga vacanza nel complesso turistico dove si era registrato con i suoi familiari usando documenti falsi. Mariano è ritenuto responsabile di traffico di sostanze stupefacenti con aggravante del metodo mafioso. Sono state avviate le procedure per l’estradizione.

I carabinieri lo hanno arrestato fingendosi personale di servizio dell’albergo e hanno notificato a Mariano l’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Napoli su richiesta della Dda. L’operazione Cartagena portò all’arresto di 33 persone ritenute appartenenti al clan Contini e al sequestro di beni di lusso per oltre 20 milioni di euro.