Era uno tra gli autori più attesi di questa maturità. E, alla fine, un brano sulle funzioni della letteratura del grande intellettuale italiano Umberto Eco – scomparso a febbraio – è stato scelto dal Miur per l’analisi del testo della prima prova (Tipologia A), che oggi vede impegnati oltre 500mila studenti. Il brano sottoposto ai maturandi è tratto dalla raccolta Sulla Letteratura del 2002 (leggi il commento alla traccia di Giorgio Nisini, finalista del premio Strega: “Traccia insidiosa. Ecco perché”).

Per quanto riguarda le altre tracce (leggi i commenti ai temi di storici, sociologi e scienziati), per la Tipologia B (saggio o articolo di giornale) c’è il rapporto padre-figlio in ambito artistico-letterario, accompagnato da Il figliol prodigo di De Chirico e Mio padre è stato per me l’assassino di Umberto Saba, oltre a Franz Kafka con la sua Lettera al padre e Federico Tozzi, Con gli occhi chiusi. L’avventura dell’uomo nello spazio è la traccia del saggio tecnico-scientifico con il testo di Simone Valesini ‘Samantha Cristoforetti si racconta al ritorno dallo spazio’.

In ambito socio-economico il Ministero ha scelto il tema dal titolo ‘Crescita, sviluppo e progresso sociale. È il PIL misura di tutto?’. Tra i brani messi a disposizione degli studenti ci sono il concetto di Pil estrapolato dall’enciclopedia Treccani e un estratto di un discorso di Robert Kennedy, ex senatore americano, riportato dal Sole 24ore nel 2013. Per il saggio storico-politico la scelta cade invece sul valore del paesaggio, che include anche un passaggio di un discorso di Vittorio Sgarbi, pronunciato in occasione di una manifestazione di commemorazione dei 150 anni dell’Unità d’Italia.

Per il tema storico (Tipologia C) il Ministero propone il suffragio universale con il voto delle donne dal 1946, accompagnato da due brani: il primo di Alda De Céspedes, poetessa e partigiana italo-cubana, tra le prime a denunciare la posizione subalterna delle donna all’interno delle dinamiche sociali; il secondo di Anna Banti, scrittrice toscana che mise al centro di tutta la sua produzione letteraria la condizione femminile, soprattutto dal punto di vista psicologico. Il valore del confine è protagonista del tema di attualità (Tipologia D) con un estratto di “Significati del confine – I limiti naturali, storici e mentali“, di Piero Zanini. Un testo che parla anche degli effetti che si ripercuotono sull’individuo che esce dal suo spazio familiare e che apre a considerazioni sul significato etimologico-storico-simbolico del concetto. In sintesi, ai maturandi è chiesto di riflettere sul concetto di confine, muri e reticolati, confini naturali, l’attraversamento dei confini, guerre per i confini e guerre sui confini. Tracce che per il presidente del Consiglio Matteo Renzi sono “belle, ricche di spunti”.

Intorno alle 8.20 il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini ha diffuso dagli studi di Uno Mattina il secondo codice di accesso per “decriptare le tracce per il primo scritto della Maturità 2016. Abbinando questo codice a quello già in loro possesso le commissioni potranno ora “scaricare” i temi da proporre ai maturandi. La password sarà pubblicata sulla home page del sito del Ministero e sui profili Social del Ministero, su Facebook (Miur Social) e su Twitter (@MiurSocial). La chiave del plico telematico della #primaprova #maturità2016 pic.twitter.com/8whTXMQeDP — Miur Social (@MiurSocial) June 22, 2016Secondo quanto riportato dal sito di Scuola Zoo, gli studenti urlano che un brano di Umberto Eco è la traccia dell’analisi del testo.

“Anche quest’anno abbiamo voluto un plico per la prova di italiano semplificato, senza troppi allegati, per far sì che davvero ogni ragazzo possa riflettere ed esprimere se stesso. Ogni studente, domani – aveva detto il Ministro Stefania Giannini – troverà una traccia vicina alla propria sensibilità. A tutti auguro un grande in bocca al lupo. Affrontate la prova con impegno, senso di responsabilità, date il meglio di voi stessi. Sono certa che lo farete”.

I numeri – Le commissioni coinvolte nella maturità 2016 sono 12.554 ed esamineranno 24.991 classi. I candidati iscritti all’esame sono 503.452, di cui 487.476 interni e 15.976 esterni. Secondo le prime rilevazioni del Miur, il tasso di ammissione è del 96%. Quest’anno sono 215 gli istituti coinvolti nel progetto Esabac, per il rilascio del doppio diploma italiano e francese, di cui 2 all’estero. La prima prova scritta, italiano, avrà luogo domani, 22 giugno 2016, alle ore 8.30. La seconda prova, diversa per indirizzo, è in calendario giovedì 23 giugno alle ore 8.30. La terza prova, diversa per ciascuna commissione, è programmata per lunedì 27 giugno alle 8.30.

Il tasso di ammessi per regione – Piemonte 95,7 Lombardia 95,4 Trentino-Alto Adige 95,9 Veneto 96,8 Friuli Venezia Giulia 96,3 Liguria 93,2 Emilia Romagna 95,6 Toscana 95,5 Umbria 97,0 Marche 96,8 Lazio 95,9 Abruzzo 96,5 Molise 97,2 Campania 97,5 Puglia 96,4 Basilicata 97,1 Calabria 97,1 Sicilia 95,9 Sardegna 91,6.

CRONACA ORA PER ORA

Ore 9.11 – Tipologia B: saggio storico-politico – “Il valore del paesaggio”

Ore 9.11 – Tipologia B: saggio storico-politico – “Il valore del paesaggio”

Ore 8.47 –  Tipologia B: saggio ambito tecnico-scientifico – L’avventura dell’uomo nello spazio.

Ore 8.44Tipologia D: tema attualità: Piero Zanini sul significato del «confine»: i limiti naturali, storici, mentali.

 

Ore 8.42Tipologia B: saggio artistico-letterario – Il rapporto padre-figlio.

 

Ore 8.42Tipologia B: saggio socio-economico – Traccia relativa al Pil per il saggio in ambito economico. “«Crescita, sviluppo e progresso sociale. È il Pil la misura di tutto?”

Ore 8.40 – Tipologia C: tema storico: “Donne al voto dal 1946”

Ore 8.20Tipologia A: analisi del testo – Secondo Scuola Zoo un brano di Eco è la traccia dell’analisi del testo e riguarda le funzioni della letteratura. E’ una delle tracce proposte ai maturandi 2016 per il primo scritto di Italiano.