Da Tintin ai Puffi, da Blake&Mortimer a Boule e Bill, fino a Lucky Luke, Spirou e Largo Winch. Il passaporto belga si rifà il look e rende omaggio al mondo del fumetto. Le pagine non saranno più monotone, ma animate, appunto, dai personaggi dei fumetti.

L’idea – ha spiegato il ministro degli Esteri Sophie Wilmès – è quella di “rappresentare il nostro paese, la sua arte e la sua cultura”, con un “tocco di talento, competenza, umiltà, umorismo”.

Le immagini contengono elementi di sicurezza aggiuntivi, che portano il numero totale dei meccanismi e dispositivi anti-frode a 48, dai 24 precedenti. Il documento conterrà inoltre un codice a barre per i dati personali del titolare. Il prezzo resta invariato, 65 euro per gli adulti e 35 per i minori. Il passaporto con la nuova veste grafica sarà disponibile dal 7 febbraio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Quirinale, il presidente della Repubblica risponde a “Le Bimbe di Sergio Mattarella’: la lettera scritta a mano fa il giro del web – FOTO

next
Articolo Successivo

Grande Fratello Vip, Sonia Bruganelli gela lo studio: “Situazione borderline con Bonolis? Lui con un uomo sì…”. E Signorini reagisce così

next