Doveva essere uno scontro senza esclusione di colpi, una trasposizione nella realtà del celebre film I guerrieri della notte. Solo l’intervento dei Carabinieri ha impedito che decine di ragazzi, per la maggior parte tra i 13 e i 16 anni, si fronteggiassero nella notte a Nichelino, alle porte di Torino, nel parcheggio di un supermercato. L’appuntamento tra quelle che si pensa siano due bande rivali è stato fissato sui social e stanotte sarebbe dovuto avvenire il regolamento di conti. Sono una cinquantina i giovani identificati dai militari dell’Arma e che adesso saranno interrogati per cercare di ricostruire tutta la vicenda.

Il momento dello scontro era fissato intorno all’ora di cena in piazza Aldo Moro. Uno di fronte all’altro si sono trovati due gruppi di giovani, uno composto da un’ottantina di ragazzi del Paese e l’altro da un centinaio di giovanissimi di origine nordafricana arrivati per l’occasione a bordo dei mezzi pubblici dalla periferia di Torino. Le pattuglie dei carabinieri di Moncalieri sono riusciti a disperderli, evitando il contatto tra i due gruppi, fatta eccezione per qualche piccolo scontro nei quali si sono registrati due feriti lievi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ubriaco si sdraia sull’asfalto e poi si schianta contro un albero. Il video postato dal sindaco: “Ecco cosa succede sulle strade”

next
Articolo Successivo

Covid, Melandri fa retromarcia e cerca di placare le polemiche: “Non mi sono contagiato apposta, era una battuta”

next