L’Unione europea prevede di esportare 700 milioni di dosi di vaccini anti-Covid entro la metà del 2022. Lo annuncia la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, in un videomessaggio diffuso sui social. “L’Ue è il maggior donatore di vaccini per il Covid-19. Abbiamo superato il nostro obiettivo di condivisione nel 2021, con 380 milioni di dosi condivise e faremo di più. Team Europa ha promesso di condividere 700 milioni di dosi entro la metà del 2022. Siamo sulla buona strada”, sottolinea la presidente.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La Procura europea tutela gli interessi finanziari dell’Ue, ma è soprattutto un grande atto politico

next
Articolo Successivo

L’euro compie vent’anni: tutto ciò che va ricordato per non sbagliare di nuovo

next