“La difesa dell’acqua pubblica è la prima stella del Movimento 5 Stelle e su questo si gioca il futuro delle prossime generazioni. Per questa ragione non posso che condividere l’appello lanciato dall’Agorà degli abitanti della terra che ha manifestato oggi davanti al Parlamento europeo“. Lo ha detto Fabio Massimo Castaldo, europarlamentare del Movimento 5 Stelle e vicepresidente del Parlamento europeo, alla manifestazione organizzata dalle associazioni contro la quotazione dell’acqua in Borsa, che si è tenuta oggi a Bruxelles. “La direttiva quadro sulle acque dell’Ue riconosce che l’acqua non è una merce, ma un bene pubblico essenziale per la vita e la dignità umana. Un bene che dobbiamo proteggere, difendere e trattare come tale. Auspichiamo dunque che l’acqua non venga mai considerata come un bene finanziario privato e che non venga ammessa agli scambi in Borsa come avviene per le altre merci. Se violiamo questo diritto essenziale, sarà per noi molto difficile rispettare tutti gli altri diritti”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Trivelle, in arrivo l’ok delle Regioni al Piano di Cingolani: sì alla ricerca di gas, no al petrolio. Movimento No Triv: “Non è abbastanza”

next
Articolo Successivo

Transizione, la Commissione Ue ha deciso: “Nella ‘tassonomia verde’ verranno inclusi nucleare e gas”. Protestano gli ambientalisti

next