Il leader del Movimento 5 stelle Giuseppe Conte, ha attaccato l’ad della Rai, Carlo Fuortes dopo le nomine Rai. L’ex premier in una dichiarazione alla stampa ha fatto sapere che il Movimento “non farà più sentire la sua voce sui canali del servizio pubblico“. Fuortes, ha attaccato Conte, “ha scelto di continuare ad applicare la vecchia logica che prevede di tenere conto delle stanze delle varie forze politiche” scegliendo però “di escludere tra tutte le forze dell’arco parlamentare esclusivamente il Movimento 5 stelle”. “Ci chiediamo per altro che ruolo abbia giocato il governo in tutto questo”, ha aggiunto.

“Le logiche che guidano il servizio pubblico non ci sono mai piaciute e non ci piacciono – ha spiegato – Si chiama lottizzazione politica. Anche noi ci siamo ritrovati prigionieri di questo sistema che abbiamo denunciato più volte, ma non abbiamo i numeri sufficienti per modificarlo”. Secondo il leader M5s “Fuortes non libera la Rai dalla politica ma sceglie deliberatamente di esautorare una forza politica come il M5s, uccidendo qualsiasi parvenza di pluralismo. Siamo alla definitiva degenerazione del sistema”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Nomine Rai, Conte: “Fuortes ha esautorato solo il M5s, questa è lottizzazione politica. Non andremo più sui canali della tv pubblica”

next
Articolo Successivo

L’attacco smodato del deputato di FdI al ministro Speranza: “Gli va data la detenzione domiciliare”. E l’Aula respinge il divieto di “lockdown selettivo”

next