I lavoratori della Embraco hanno consegnato al prefetto Raffaele Ruperto una lettera destinata al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. “Siamo disperati – hanno detto – A gennaio ci scade la cassa integrazione. Non vogliamo ammortizzatori sociali, vogliamo lavorare. Giancarlo Giorgetti non si è mai fatto sentire”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Reddito di cittadinanza, Tridico: “Truffe? Strumentalizzate. Sono l’1% di quelle rilevate da Guarda di finanza e non sono colpa dell’Inps”

next
Articolo Successivo

Usa, aumentano ancora le dimissioni. In settembre 4,4 milioni di persone hanno lasciato il loro posto di lavoro

next