Mobili a terra, quadri strappati, fotocopiatrici usate come arieti e vetri ovunque, questo è quanto si può vedere all’interno della sede nazionale della Cgil in Corso d’Italia a Roma. “Sembra come se sia passato un uragano”, ha raccontato Ivana Galli, segretaria confederale. “Dalle immagini che abbiamo si sente che volevano dare fuoco a tutto. Io spero che li arrestino tutti e buttino la chiave della cella”, ha sottolineato Rosaria Dettori della Cgil.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma, Giuliano Castellino e Roberto Fiore guidano l’assalto alla sede della Cgil: immortalati nei video che sono circolato sui social

next
Articolo Successivo

Roma, presidio davanti alla sede nazionale della Cgil il giorno dopo l’assalto dei No green pass: la diretta

next